foto2Vivo a Verbania e qui sono nata il 16 Dicembre 1953
Per motivi diversi non ho potuto frequentare studi artistici specifici, la creatività mi ha permesso, comunque, di percorrere sentieri diversi, fino a stimolarmi e spingermi ad iscrivermi, nell’ottobre 2008,  ad un corso di pittura ad olio organizzato da un’associazione artistica operante nella mia città da diversi anni. Da quel giorno mi sembra di avere sempre avuto il pennello tra le dita.
Ora non potrei fare a meno di dipingere.
Vivo la pittura come una “grancassa” comunicativa, una rappresentazione visiva di sensazioni, d’emozioni ed anche a volte, come un volano che mi offre l’opportunità di esprimere i miei stati d’animo rispetto a tutto ciò che mi circonda.
C’è una citazione di un grande della pittura, Vincent Van Gogh, che mi sento cucita addosso: “...il pennello sta alla pittura come l’archetto sta al violino; per unico mio diletto”.