Paolo Alfonsi nasce a Padova nel 1930.

Paolo AlfonsiSin da ragazzo inizia a dipingere, spinto anche da una zia amante delle arti.Nei primi anni cinquanta si dedica alla ceramica, alla grafica ed alla progettazione di arredamenti. Dopo la laurea in legge nel 1955, per impegni di lavoro lascia l'applicazione costante alla pittura e si dedica alla fotografia. Riprende a dipoingere con continuità nel 1985, usando varie tecniche, specie l'acquerello. Negli anni novanta ricerca nuove esperienze, ma rimane, per scelta personale, fuori dall'ambiente espositivo. Solo nel 1996, dopo diverse sollecitazioni, si decide a fare la sua prima mostra personale a Padova, ricevendo numerosi consensi.

Ha partecipato a concorsi nazionali di grafica e tenuto mostre in varie località tra le quali: Venezia (Sant'Apollonia), Falcade, San Vito di Cadore, Mestre (Galleria San Lorenzo), Costa di Rovigo, Padova, Volta Mantovana (Palazzo Gonzaga).

Hanno scritto di lui i critici d'arte Augusto Alessandri, Paolo Rizzi, Enzo De Martino, Paolo Tieto, Orfango Campigli, Selim Tietto, Silvia Palatini e altri.

Lavora a Padova nel suo studio di via Dante 97.