AfeltraNato nel 1961, Lucio Afeltra vive e lavora a Salerno. Artista poliedrico si esprime attraverso media differenti, tramite i quali propone una pittura di segni e immagini tradotte da algoritmi matematici. Contaminazione di immagini digitali (scavo archeologico verticale) sulle quali si sovrappongono segni. Tale percorso, organizzato dall’insieme delle informazioni che i diversi elementi contengono, imprime nella sua personale ricerca la riflessione sulle strutture coeve del nuovo racconto.
L. A. ha sempre percorso la strada dell’arte contemporanea attraverso una personale ricerca, spaziando tra pittura e installazioni, analizzando l’evoluzione dell’arte concettuale. Ha esposto sia in Italia che all’estero:
1997 “URBIS ARTIS” (Rampa Martini e sala del Maniscalco) Urbino. Primo convegno internazionale di Sociologia dell’Arte, Università di Urbino.
1998 “Arie Mediterranee” – MEDELHAVSMUSEET Stoccolma.
2001 “ALFABETI” Sistemi cognitive dell’arte: media e tecnologie dell’arte contemporanea – Laboratorio di restauro di Marina Imparato “osservatorio per le arti visive” – Salerno.
2002 “Photo finisc” – Spazio Juliet– Casier (Tv). Le Salon 2002 “La beaute du geste” Corps et mouvement – salle d’exposition – Port de Monaco – Montecarlo.
2005 “Photo finisc” – Intervento ambientale nell’ambito del Giffoni Film Festiva! – Chiesa di San Francesco – Giffoni V.P. (Sa).
2007 “gloBcal” - Laboratorio Amalfi - Salita S. Nicola dei Greci, Amalfi (Sa).
2009 Parigi/Venezia “Dialogue – da uno all’altro” Galleria le Cheval de Sable Parigi. V Biennale d’arte della Magna Grecia Complesso di Sant’Adriano, San Demetrio a Corone (Cs). “L’astrazione infinita” – Spazio Tethis – arsenale novissimo Venezia.
2011 Padiglione Italia - 54 esposizione internazionale Biennale di Venezia – Regione Campania Ex Tabacchificio Centola – Pontecagnano (Sa).
2012 “In Rete” - Galleria Trasparente – Milano.
2013 Padiglione Tibet (evento collaterale alla 55 Biennale di Venezia) – Santa Marta – Venezia. “la cura” XXIX edizione Premio Sele d’oro mezzogiorno – Oliveto Citra (Sa). “il segno del sogno” Spazio Lazzari - Treviso.
2014 “OTTO ARTISTI” Pinacoteca Provinciale di Salerno. “Cos’hai al posto del cuore” Opificio Arti Performativo- Frattamaggiore (NA). “Ultimi bagliori del novecento” Quadreria d’Arte moderna e contemporanea “Tono Zancanaro” Palazzo Tadea, Corte del Castello - Spilimbergo (PN). “Approdi e naufragi” la costruzione dello sguardo per artisti tra XX e XXI secolo. Palazzo Mezzacapo – Maiori (SA).